AEMILIA ALL’APPELLO

Per molti la prima cosa che viene in mente all’alba del nuovo anno è che per l’Emilia-Romagna è anno elettorale. Il 26 gennaio si voterà per la scelta dei rappresentanti al Consiglio Regionale, da cui emergerà la maggioranza che sarà alla guida della nostra Regione per i prossimi cinque anni. Non riteniamo l’appuntamento di poco conto, soprattutto alla luce della drastica riduzione nella partecipazione al voto nel 2014 in una delle regioni tradizionalmente a più bassa percentuale di astensione dalle urne. Votò solamente il 37,71% dell’elettorato. Una sconfitta epocale per la democrazia.

Apriamo però qui quello che è di fatto il primo articolo dopo gli auguri di buon anno ricordando un altro appuntamento di questo fatidico 2020. Alle 9.30 del 13 febbraio inizierà l’appello di ‘Aemilia’, il maxiprocesso contro la ‘Ndrangheta in Emilia-Romagna. Il presidente della seconda sezione penale della Corte di appello di Bologna Alberto Pederiali ha infatti fissato la prima udienza per 24 imputati processati in abbreviato, mentre per gli altri, 120 posizioni, il secondo grado inizierà il 19 febbraio. Le udienze si terranno nell’aula speciale del carcere della Dozza, appena ristrutturata proprio per questo dibattimento.

In primo grado il processo si era concluso con 118 condanne per oltre 1.200 anni di carcere complessivi, più altre 24 in abbreviato. Chi pensava che la nostra Regione fosse immune dal “contagio” ha avuto modo di comprendere che non c’è contagio ma compenetrazione del sistema.

Se con il crollo della partecipazione alle scorse elezioni è venuto meno un tabù in Emilia-Romagna, con il primo Aemilia è giunta la piena consapevolezza del venir meno di un altro tabù, quello degli anticorpi che rendono l’Emilia-Romagna un territorio di per sé “sano”. E invece: nessuna immunità, nessun vaccino…

Il 2020 porterà la nostra Regione a confrontarsi a brevissimo con entrambi questi temi.

#MassimoManzoli #RavennaInComune #Ravenna #Aemilia

________________________________________________________

Aemilia, il 13 febbraio al via l’appello. Il 19 inizia per il rito ordinario, udienze fino a giugno

Sorgente: Appello Aemilia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: