LA NOSTRA INTERROGAZIONE SULL’EOLICO AL LARGO DI RAVENNA

Quando è stata data notizia di una comune iniziativa tra una giovane società ravennate, QINT’X, e SAIPEM, del gruppo ENI, per realizzare un parco eolico al largo di Ravenna, ci siamo pronunciati come “ideologicamente favorevoli”. Detto questo noi, a differenza del Sindaco il progetto non l’abbiamo visto. E quindi poiché l’annuncio non chiariva alcuni aspetti e faceva sorgere qualche interrogativo, abbiamo depositato una interrogazione. Queste le domande al Sindaco:

  • La normativa vigente (art. 12 del Decreto 387 del 2003) prevede la possibilità di attuare questo tipo di impianti off-shore attraverso il rilascio di un’autorizzazione unica e di una concessione demaniale. Bernabini ha dichiarato alla stampa: «Abbiamo la concessione degli spazi marittimi che ci serviranno». L’assessore Baroncini ha a sua volta dichiarato: «Pensiamo che Regione e Ministeri (titolari delle procedure autorizzative necessarie) abbiano tutti gli elementi per una discussione di merito a cui non ci sottrarremo». Dunque il progetto ad oggi ha o non ha tutte le autorizzazioni/concessioni necessarie alla sua realizzazione? Come mai a differenza del Comune di Rimini (che sta esaminando il diverso progetto che dovrebbe sorgere al largo delle sue coste) il Comune di Ravenna non è stato coinvolto nella procedura? Oppure siamo ancora alla fase degli annunci?
  • Oltre all’eolico l’annuncio fa riferimento anche al solare fotovoltaico galleggiante. Si tratta di pannelli galleggianti da ancorare a qualcosa in mezzo al mare perché restino sul posto. E qui viene in ballo il dubbio che lo scopo di questa parte di investimento sia quello di non smantellare le installazioni realizzate per pozzi già sfruttati con la scusa di ancorarvi i pannelli galleggianti facendo risparmiare ad ENI un bel po’ di soldi. Su questo il Comune è stato coinvolto? Il progetto del fotovoltaico galleggiante come sarà sviluppato? A cosa verranno ancorati i pannelli galleggianti? E’ confermato il completo smantellamento delle piattaforme vecchie in disuso o questo progetto è un modo per non realizzare il decommissioning delle piattaforme di fronte a Ravenna?

Oggi pomeriggio, in Consiglio Comunale, è all’ordine del giorno l’interrogazione presentata dal capogruppo per Ravenna in Comune, Massimo Manzoli. Aspettiamo dunque la risposta. 

#MassimoManzoli #RavennainComune #Ravenna #eolico #saipem

_______________________________________________________________

Eolico e fotovoltaico, opportunità o sfruttamento?

Fonte: Il Resto del Carlino del 1° settembre 2020 L’interrogazione di Ravenna in Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: