PORTO: LE PANZANE DELLA MAGGIORANZA

Passate le elezioni, dopo i dati sul turismo a Ravenna arrivano anche i dati sui traffici portuali. Il confronto 2019 sul 2018 dà valori negativi sia per il turismo (l’abbiamo scritto ieri) che per il porto. Il porto tocca un record storico negativo. Dalla crisi del 2007, infatti, non inanellava un arretramento sull’anno precedente. Così il 2019 vede una movimentazione inferiore per quasi mezzo milione di tonnellate al 2018 che, tra l’altro, si colloca sotto il dato 2007. Comprensibile che si sia preferito renderlo pubblico a urne chiuse. Meno comprensibile che Fusignani, ancora il 28 gennaio, durante il consiglio comunale sul porto preteso e ottenuto dalle opposizioni, abbia sminuito la débâcle. «Il 2019 si è chiuso con una sostanziale tenuta. Ma se la tenuta da un lato è positiva dall’altra è una mancata crescita. Noi vogliamo crescere. Così anche i contenitori che con circa 220.000 teus movimentati sono sostanzialmente in linea con il risultato dell’anno precedente» aveva raccontato il vicesindaco.

I dati ufficialmente forniti dall’Autorità di Sistema parlano di 26.256.248 tonnellate movimentate tra entrata e uscita dal porto lo scorso anno. Erano state 26.684.341 nel 2018 (ed erano superiori anche nel 2007: 26.304.507 tonnellate). Il traffico container, con buona pace del vicesindaco, ai 220.000 Teus non è arrivato né nel 2019 né nel 2018: il fatto è che il risultato migliore si è raggiunto nel 2015, con quasi 245.000 Teus e da allora è andata sempre peggio. Continuando con questo andazzo, ossia rimanendo “sostanzialmente in linea”, secondo le parole di Fusignani, ovvero confermando il tasso di calo, secondo quel che è la realtà nuda e cruda, è attendibile che si raggiunga per la presunta fine dei lavori attualmente in gara la movimentazione di contenitori del 1995: 193.374 Teus.

Dicembre, di suo, è stato un mese nero: -16,1% di tonnellate in meno rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Ma è l’anno in sé che sconta una contrazione. Ne risente, in misura maggiore o minore, la maggior parte degli indicatori: -1,6% sulle merci, -6% sulle toccate, -2,3% trailer/rotabili, -9,2% passeggeri.

Detto questo, ci aspettiamo il solito commento che “remiamo contro”. Il fatto è che vorremmo si rendessero conto dalle parti della maggioranza che al porto, come al turismo, non fa bene raccontare “panzane”.

#MassimoManzoli #RavennaInComune #Ravenna #porto #statistiche

__________________________________________________

Traffico merci: il 2019 è stato un anno negativo per il porto di Ravenna

Sorgente: 2019: statistiche dell’autorità portuale

______________________________________________________________

Fusignani: “Porto di Ravenna più competitivo evitando le conflittualità”

Sorgente: Fusignani sminuisce il dato negativo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: