QUARANTASETTE!

47 sono le aziende della provincia di Ravenna colpite da interdittiva antimafia: la terza provincia nella nostra regione dopo Reggio Emilia (luogo in cui si svolgono principalmente i fatti di Aemilia e luogo dei comuni sciolti per mafia o con commissioni di indagine all’interno) e Bologna. Di queste 47 aziende poco o nulla si sa perché a nessun cittadino è dato sapere quali siano i settori in cui operano, i luoghi e i numeri degli operatori di filiera possibilmente coinvolti. Questo perché la normativa nazionale prevede la comunicazione delle interdittive alle amministrazioni comunali per evitare forme di infiltrazioni delle economie illegali nei sevizi e nelle opere pubbliche, ma non prevede alcuna forma di pubblicità.

Per questo motivo nei prossimi giorni depositerò interrogazione al sindaco di Ravenna (anche presidente della Provincia) per avere informazioni il più precise possibili (nei limiti della normativa sulla privacy) in modo che ogni cittadino e impresa economica possano esser messo nelle condizioni di poter scegliere filiere di servizi, commercio, trasporti, produzione sane ed esenti da infiltrazioni mafiose.

Massimo Manzoli

Capogruppo Ravenna in Comune

#MassimoManzoli #RavennaInComune #Ravenna #Mafia

__________________________________________________

Emilia-Romagna, fermate 238 imprese in odor di mafia

Sorgente: le interdittive antimafia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: