BUONE NOTIZIE DAL LATO UMANO DELLA COSTA

Abbiamo aspettato che venisse comunicata la buona notizia prima di scriverne. I volontari del CESTHA di Marina di Ravenna, quelli che hanno ridato nuova vita alla grande sala aste del Mercato Ittico, rassicurano: «Iniziamo la nostra settimana con una buona notizia. Le condizioni del trigone viola Sole preso a bastonate senza motivo in spiaggia, sono migliorate e l’animale non dovrebbe essere più in pericolo di vita. Dovremo valutare ancora come risponderà alle cure nei giorni a seguire».

Siamo particolarmente lieti dello sviluppo, non scontato, in senso positivo di quella che si è segnalata fin dal primo momento come una vicenda con tanti, troppi, punti in comune con analoghe situazioni. Ricapitolando: nei giorni scorsi un essere vivente ha preso a bastonate un altro essere vivente. Il primo è un appartenente alla specie umana, di genere maschile, che ha compiuto l’atto di violenza senza alcun motivo apparente e senza alcuna ragione dichiarata. Il secondo è una appartenente alla specie dei trigoni viola, di genere femminile, che si è ritrovata ad un passo dalla morte subito dopo aver partorito. Ha comunque subito danni permanenti (ha perso l’occhio destro) e diverse ferite (lesioni alla scatola cranica e un grosso ascesso sulla bocca). La situazione non si è conclusa con l’uccisione della trigone solo per l’intervento di altri esseri umani che hanno allontanato l’aggressore minacciandolo di denuncia dopo averne ripreso l’azione. I post sulla pagina facebook del CESTHA con cui l’associazione ha dato ragguagli sull’evoluzione delle cure sono stati intensamente commentati. Molti per manifestare incoraggiamento all’associazione e alla trigone, molti per biasimare (usando un eufemismo) l’interesse verso un individuo di una specie diversa da quella umana e “valorizzare” invece l’azione dell’aggressore.

Abbiamo voluto cogliere questa occasione per sottolineare un aspetto che ci sta particolarmente a cuore come lista, quello della nostra totale avversione verso tutte le forme di sopraffazione, denigrazione, violenza, verbale o fisica, rivolte verso “l’altro/a”. Parallelamente, ribadiamo l’avversione incondizionata verso qualunque esaltazione del “noi”, quando è costruita attraverso le pratiche di sopraffazione, ecc. che identificano “l’altro/a” come qualcosa di inferiore. Portare a fondo il ragionamento implica, ce ne rendiamo conto, dover fare i conti con una società, la nostra, in cui l’alimentazione di una specie si basa anche sull’uccisione di specie diverse, considerate tradizionalmente come “commestibili”, su pratiche di allevamento di massa delle specie utilizzate a scopi alimentari, sullo sfruttamento del territorio originato dalla creazione degli spazi per tali allevamenti e per l’alimentazione delle specie “commestibili”, della presa d’atto che tutto ciò sta avendo conseguenze ai limiti della sostenibilità sull’ecosistema e quindi della sopravvivenza stessa di una società che rifiuta di modificare i propri comportamenti.

Ciò detto, come Ravenna in Comune siamo contro tutte le forme in cui “l’altro/a” è “subordinato” al “noi”: dagli aspetti discriminatori individuati dalla nostra Costituzione (di sesso, di “razza”, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali), a quelli che la nostra Costituzione non esplicita ma impediscono comunque il pieno sviluppo della persona umana. Quando la discriminazione è riferita ad appartenenti a specie diverse dalla nostra è chiamata specismo. La nostra Costituzione non ne parla, ma noi, invece, sì: non possiamo girare lo sguardo altrove solo perché non vedere è socialmente più facile. Grazie a chi ha fermato l’aggressore di Sole: oltre alla vita della trigone gli siamo debitori dell’occasione di un ragionamento.

#MassimoManzoli #RavennaInComune #ravenna #specismo #razzismo #discriminazioni #CESTHA #trigoneviola

________________________________________________________

È fuori pericolo di vita il trigone preso a bastonate in spiaggia

Sorgente: Le condizioni di Sole, la femmina di trigone viola che lunedì scorso è stata presa a bastonate da un passante sulla spiaggia di Casal Borsetti, sono migliorate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: