COERENZA

Dopo aver accolto con toni trionfali per l’ennesima volta l’OMC a Ravenna, dopo aver “riempito” (si apprezzi l’ironia) piazza del popolo nella manifestazione “pro-trivelle”, l’intera maggioranza si trova a scrivere un ordine del giorno per la redazione partecipata di un piano pluriennale per l’ambiente e il territorio su cinque punti (energia, rifiuti, mobilità sostenibile, zone naturali e verde pubblico, green port) e in tutto il documento non si legge una volta la parola “metano”. Nemmeno il miglior sceneggiatore sarebbe potuto arrivare a tanto. http://www.ravennanotizie.it/…/global-climate-strike-un-cor…
Coerenza-Energia: uno degli obiettivi sarebbe la riqualificazione energetica degli edifici pubblici, pare a me o non è ancora terminata la realizzazione di nuovi edifici comunali in cui NON è stata prevista l’autosufficienza energetica? Pare a me o sono le stesse forze politiche che hanno acquistato vecchi impianti di teleriscaldamento da Hera legando per un paio di decenni (altrimenti non si giustificherebbe l’investimento) il riscaldamento delle strutture comunali alle fonti fossili? 
Coerenza-Rifiuti: da che pulpito arrivano le proposte? Non saranno mica le stesse forze politiche che in questi ultimi anni hanno portato Ravenna a essere tra le peggiori province in Regione sul tema dei rifiuti? O quelle che poco stanno dicendo e facendo sull’inceneritore ancora acceso che doveva spegnersi a fine 2018?
Coerenza Mobilità: la maggioranza pro-metano, pro-gnl, pro-trivelle in un ordine del giorno riesce veramente a rigirare la frittata dicendo che tutti i mezzi pubblici dovranno essere elettrici entro il 2030? Veramente la maggioranza va contro al suo sindaco e alla sua Giunta che ha parlato di metano essenziale nei trasporti rispondendo a un mio recentissimo question time? 
Coerenza Ambiente: evidente se l’obiettivo è la difesa delle zone naturali, per la maggioranza la pialassa Piomboni non è una importante area naturale da salvaguardare visto ciò che sta accadendo nel loro immobilismo totale. 
Coerenza Green Port: veramente la maggioranza che sta difendendo strenuamente un hub-portuale che prevede la realizzazione di nuove banchine assolutamente non elettrificate cita l’odg (proposto da Panizza e me) che chiede studio per elettrificarle? Trattasi “boutade” o di rottura netta tra la maggioranza e il presidente Rossi che di elettrificazione banchine nemmeno vuol sentir parlare? 
Preme ricordare che nella graduatoria “Ecosistema Urbano” di Legambiente, Ravenna si piazza al 44° posto, ben lontana dal 2° posto di Parma, dal 10° di Bologna, e 16° di Rimini, solo per rimanere in Regione. E tutte le politiche ambientali che hanno portato a questo pessimo risultato sono state votate senza batter ciglio da tutte le liste firmatarie dell’ordine del giorno. Coerenza, appunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: