L’OBIEZIONE ALL’ESERCIZIO DEI DIRITTI: DALL’ABORTO AL FINE VITA

Ricordiamo che questa sera alle ore 21,00, presso la Sala Buzzi di Viale Berlinguer 11 a Ravenna, ci sarà un incontro/dibattito organizzato dall’Unione degli atei e degli agnostici razionalisti di Ravenna con la collaborazione del Gruppo Consigliare di “Ravenna in Comune” sull’obiezione di coscienza all’aborto e al fine vita nel nostro territorio e nel Paese.
L’aumento continuo di medici obiettori, sta mettendo a rischio il diritto all’interruzione della gravidanza. A parte un lieve miglioramento nel 2017 (ultimo anno per il quale sono disponibili i dati), dal 1982 al 2016, i medici obiettori sono sempre stati in crescita. Nelle regioni del Sud Italia si raggiunge il 96% di obiettori.
Altro tema è quello delle DAT (Dichiarazioni Anticipate Trattamenti sanitari e/o fine vita) meglio note come “testamento biologico”. E infine la lotta per la legalizzazione “dell’eutanasia”.
#MassimoManzoli #RavennaInComune #ravenna


Venerdì 22 marzo alle ore 21, presso la Sala Buzzi di Viale Berlinguer 11 a Ravenna, ci sarà un incontro/dibattito sul tema dell’aborto e dell’obiezione di coscienza. Tale evento è organizzato da Uaar Ravenna con la collaborazione del Gruppo consigliare di “Ravenna in Comu

Sorgente: Uaar e Ravenna in Comune organizzano un dibattito su aborto e obiezione di coscienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: