CAPORALI A RAVENNA

In Italia c’è una legge ad hoc che colpisce il caporalato come reato specifico.

In Romagna, nella civile e democratica Romagna, il caporalato è un reato diffuso. Si annida spesso nel facchinaggio, nell’industria, nella logistica o negli allevamenti; si è sviluppato in edilizia; spadroneggia in agricoltura. L’ultimo caso è riportato ieri. Come ovvio, le vittime sono soggetti deboli. Anche quest’ultimo caso non fa eccezione. 

Ravenna in Comune chiede si intensifichi l’attività di vigilanza. Solo in questo modo è possibile un efficace contrasto del reato.

#MassimoManzoli #RavennaInComune #ravenna #lavoro


“Caporali” reclutavano lavoratori extracomunitari da inviare come facchini all’interno di uno stabilimento alimentare- nel territorio ravennate – traendo illegittimi profitti economici dal loro stato di necessità. Le condizioni di sfruttamento lavorativo di alcuni citt

Sorgente: Caporalato a Ravenna. Denunciati due ‘caporali’ che sfruttavano cittadini nigeriani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: