Facili Profezie di Disastri Annunciati

Non occorreva essere maghi o fattucchiere per prevedere quello che sarebbe accaduto. Infatti lo avevamo scritto nero su bianco in fondo al comunicato stampa di ieri, a seguito della riunione della commissione 4 del giorno prima:
«Altra questione che resta irrisolta e su cui noi chiedemmo lumi a inizio anno è quella del cosiddetto “cimitero delle navi”: tema proposto anche nella relazione video del primo firmatario ma su cui, non essendo stata invitata la Capitaneria di Porto, non è stato possibile ragionare. Il presidente Rossi ha comunicato di aver più volte sollecitato la Capitaneria per trovare una soluzione e questo ci fa piacere naturalmente, dal lato della Giunta però non è giunta alcuna voce né risposta. Il tutto reso ancora più grave dal deterioramento in atto di uno dei relitti, il Berkan B, con grave rischio di disastro ambientale ed ostacoli alla navigazione per la possibile ostruzione del canale portuale di accesso alla Piallassa. Quindi, ad oggi, nessuno sa se quei relitti verranno spostati, smantellati, tra quanto tempo oppure se dovremo considerarli come parte della struttura della “nuova” Piallassa Piomboni».

E subito dopo, puntuale, è arrivata la notizia: «Il relitto della Berkam B ormeggiata nel canale Piomboni all’ex banchina Tozzi sta progressivamente scivolando sul fondale. Lo scafo, sotto sequestro, si è spaccato in due come si temeva ormai da settimane e potrebbe limitare la navigazione verso alcuni stabilimenti. Nell’arco della giornata si sono recati sul posto anche il comandante della Capitaneria di Porto Pietro Ruberto e il presidente dell’Autorità Portuale Daniele Rossi. L’imbarcazione si è spaccata nella tarda mattinata di martedì. Si è tentato di fissare il relitto con funi e catene, ma dopo alcune ore una delle due metà ha iniziato ad sprofondare nel mare. Altre panne sono state posizionate nel tentativo di contenere l’emergenza».

A questo punto aspettiamo di vedere se quanto accaduto darà luogo ad un’ordinanza della capitaneria di limitazione del traffico portuale e se le misure prese impediranno agli inquinanti di dilagare nello specchio acqueo. Possibile che un disastro chiaramente annunciato debba risultare un evento inevitabile?

#MassimoManzoli #RavennaInComune #ravenna #porto #ambiente#PiallassaPiomboni


Il relitto della Berkam B ormeggiata nel canale Piomboni all’ex banchina Tozzi sta progressivamente scivolando sul fondale. Lo scafo, sotto sequestro, si è spaccato in due come si temeva ormai da settimane e potrebbe limitare la navigazione verso alcuni stabilimenti. Nell’arco della giornata si sono recati sul posto anche il comandante della Capitaneria di Porto […]

Sorgente: Piallassa Piomboni: si spezza la Berkam. La nave affonda, pericolo inquinanti – Ravenna Web Tv

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: