NEWROZ 2016, il capodanno resistente

Cine-racconto di una popolazione sotto assedio

A sei mesi di distanza dal viaggio nella regione del Kurdistan insieme alla Carovana Internazionale per l’apertura di un corridoio umanitario a Kobane, città simbolo della resistenza popolare contro l’Isis, gli attivisti di Ravenna in Comune Raffaella Veridiani e Luca Dubbini sono tornati ancora una volta nei territori curdi per conoscere e documentare le vicende che accadono in una delle zone più calde del pianeta.
L’occasione per questo viaggio è stata la celebrazione del Newroz, il capodanno curdo festeggiato il 21 marzo 2016 a Diyarbakir (capitale culturale del Kurdistan), per il quale era stato diramato un invito pubblico da parte dei rappresentanti politici del popolo curdo residente in Turchia.
In questi ultime due settimane la tensione è salita a livelli molto alti e circa un migliaio di persone, fra cui alcuni delegati internazionali che si trovavano insieme ai due ravennati, sono state poste in detenzione dalle autorità turche in seguito a processi sommari e scontri di piazza. Da giugno 2015 è infatti in corso una fortissima repressione nei confronti della popolazione curda della Turchia, tanto che alcuni commentatori hanno cominciato a parlare di vera e propria pulizia etnica contro i curdi.
Gli inviati di Ravenna in Comune parleranno della loro esperienza condividendo e presentando i materiali raccolti durante il viaggio, insieme alla candidata a sindaco Raffaella Sutter e a Garip Dunen, lavoratore curdo trasferitosi in Italia dalla Turchia alcuni anni fa e profondo conoscitore delle dinamiche politiche attualmente in evoluzione nella regione del Kurdistan turco ed autore del documentario “NEKUJE – Non Uccidere – 12 giorni di coprifuoco e resistenza a Silvan” che verrà proiettato nel corso della serata.
L’appuntamento per questo incontro è giovedì 31 marzo alle ore 20.30, presso la Sala Buzzi in via E. Berlinguer 11 a Ravenna.

Newroz 2016 - Diyarbakir1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: